Chi Siamo

La LEA Hydromantes viene gestita da:
Manuela Mulargia, Giovanni Mele e Maria Luisa Mason.
Ci occupiamo di educazione ambientale, ricerca, creazione di itinerari ambientali, promozione del territorio e organizzazione di escursioni.
Le nostre iniziative e progetti sono rivolte alle scuole, enti pubblici, privati e turisti.
Gestiamo il CEAS Santa Lucia Siniscola.
Puoi contattarci alla seguente email: lea.hydromantes@tiscali.it

giovedì 23 dicembre 2010

EDUCAZIONE AMBIENTALE

L'EDUCAZIONE AMBIENTALE

L’educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile è una strategia e uno strumento pensato e messo in atto per facilitare il cambiamento attraverso la conoscenza, la consapevolezza, la capacità di azione responsabile e il coinvolgimento attivo delle giovani generazioni e della cittadinanza adulta.

Uno strumento quanto mai prezioso proprio ora che il cambiamento degli stili di vita diviene una necessità se vogliamo garantire un futuro al nostro pianeta e alle generazioni future. La Pubblica Amministrazione ha l’importante ruolo di promuovere questo strumento culturale trasversale alle discipline, alle strutture e organizzazioni che coinvolge i cittadini nella valorizzazione dei beni comuni.

Il Sistema Nazionale Infea - Informazione Educazione Ambientale
Il Sistema Nazionale Infea è l’organizzazione che ha il compito di difondere l’educazione ambientale quale strumento di cambiamento della società, favorendo l’integrazione delle politiche, in un ottica di sostenibilità. Per raggiungere tale obiettivo, si è attivata, su scala regionale, una rete di strutture per la promozione dell’educazione ambientale nel territorio. A livello regionale, il sistema infea è costituito da una rete di organizzazioni che operano in collaborazione con varie amministrazioni, enti, organismi, associazioni.

Centro regionale di coordinamento
Coordina i soggetti coinvolti nel progetto e ha sede presso il Servizio Sostenibilità Ambientale e valutazione Impatti dell’assessorato della difesa dell’ambiente. In particolare svolge funzioni di indirizzo, promozione, accreditamento e monitoraggio a favore della molteplicità di soggetti e progetti operanti nel campo dell’educazione alla sostenibilità. Il centro è supportato da un gruppo tecnico ed è presieduto dal direttore del servizio sostenibilità ambientale e valutazione impatti.

Nodi provinciali
Attivati presso le 8 province della regione, svolgono la funzione di riferimento, di animazione e di raccordo sul piano organizzativo e propositivo nei confronti della comunità locale. Il loro ruolo è quello di garantire da un lato il coordinamento della Rete Provinciale, in armonia con le attività condivise dal gruppo tecnico Infea di cui fanno parte, e, dall’altro, assicurare il massimo coinvolgimento di tutti gli attori operanti sul territorio provinciale in ambito Infea.

Centri di educazione ambientale
Sono strutture territoriali, di natura pubblica o privata, che svolgono attività di educazione allo sviluppo sostenibile. Sono centri di informazione, documentazione, animazione territoriale e attivazione di risorse, iniziative, progetti e programmi per la sostenibilità, localizzati presso centri urbani e in contesti rurali. Sono rivolti ad una pluralità di soggetti: scuola, comunità locali, liberi professionisti, amministratori pubblici, associazioni di categoria, imprese, università, Enti pubblici e privati ecc..
Nella provincia di Nuoro sono presenti i CEAS Santa Lucia-Siniscola, CEAS Cala Gonone, CEAS Fonni, CEAS Lula e CEAS Bitti.

Progetto Siquas
E' un sistema finalizzato alla definizione degli indicatori di qualità per i centri di educazione ambientale. Nasce dall'esigenza di garantire adeguati standard qualitativi nella realizzazione tecnica e operativa del sistema attraverso un percorso partecipato.

I prodotti del progetto
- un Sistema di indicatori di qualità ovvero un quadro complessivo ordinato per aree, indicatori, indizi e elementi di documentazione riferito alle funzioni dei centri di educazioni ambientale;
- procedure e materiali (dossier, portafolio, report di visita) finalizzate all’accreditamento e alla certificazione dei centri del sistema regionale;
- un quadro di riferimento che esprima una vision condivisa dell’educazione ambientale e alla sostenibilità a livello regionale;
- la sperimentazione del percorso (comprendente i relativi materiali e format) attraverso visite ai centri finalizzata al confronto e alla verifica sperimentale del sistema di indicatori e indizi prodotto.

Nella Provincia di Nuoro ad oggi risultano accreditati i CEAS Santa Lucia Siniscola e il CEAS Cala Gonone.

mercoledì 22 dicembre 2010

GEOTRITONE DEL MONTE ALBO - Speleomantes flavus (Stefani, 1969). (exHydromantes flavus)


Speleomantes flavus (Stefani, 1969).
(ex Hydromantes flavus)

Geotritone del Monte Albo.

Classe Amphibia
Ordine Urodela
Famiglia Plethodontidae
Genere Speleomantes
Specie Speleomantes flavus


Distribuzione.
E’ una specie strettamente endemica.
Presenta un arale di distribuzione estremamente ridotto: è esclusivo della catena del Monte Albo e delle sue propaggini settentrionali.

Habitat.
Durante la stagione piovosa e fresca vive all’esterno delle grotte ed è reperibile sotto le rocce; durante la stagione secca e calda si rifugia nelle grotte calcaree che hanno un alto grado di umidità nell’aria (superiore al 90%).
Di abitudini esclusivamente terrestri e lucifughe, è legato alle formazioni calcaree solo perché in queste si ritrovano, in virtù dei fenomeni carsici, frequenti grotte nelle quali si ricovera quando le condizioni ambientali diventano per lui insostenibili.
E’ considerata una specie troglofila.

Alimentazione.
Si nutre di invertebrati di piccole e medie dimensioni, soprattutto artropodi dall’esoscheletro molle, quali ditteri.

Riproduzione.
Nel periodo degli amori (inverno e primavera) il maschio compie un complicato cerimoniale di
corteggiamento, al termine del quale depone sul terreno le spermatofore che entrano in contatto con la cloaca della femmina durante la prosecuzione della parata nuziale. La fecondazione è dunque interna anche se non esiste accoppiamento.
La specie non necessita di acqua per la riproduzione: le uova, da 6 a 14, inglobate in una sostanza gelatinosa e prossime a schiudersi, vengono deposte singolarmente e sciolte nelle sabbie umide delle grotte, ma anche all’esterno di esse. Le uova hanno uno sviluppo diretto, senza metamorfosi; da queste nasceranno poi delle larve in avanzato stadio di sviluppo.
Si riproduce in genere 2 volte l’anno, tra marzo-aprile e novembre-dicembre.

Minacce.
La specie è minacciata dal disturbo antropico e dal prelievo a scopo collezionistico.

Conservazione e protezione.
Essendo una specie strettamente endemica è da considerare di interesse conservazionistico prioritario a livello nazionale ed internazionale. Per tale motivo, e per il fatto che molte delle cavità naturali abitate da questa specie sono generalmente visitate da biospeleologi e collezionisti, si rendono necessari al più presto degli interventi di tutela, primo fra tutti la regolamentazione dell’accesso in grotta al fine di impedire la cattura di esemplari per scopi commerciali o amatoriali.

Categoria Red List IUCN:VU D2.

Fonti di riferimento per la tutela e conservazione.
-Convenzione di Berna, All.III.
-L.R.23/98.

lunedì 6 dicembre 2010

FESTA DELLA BIODIVERSITA'


Nell’ambito del progetto “La biodiversità come opportunità economica sostenibile” il Comune di Siniscola Assessorato all’Ambiente e il CEAS di Santa Lucia organizzano la manifestazione “La Festa della Biodiversità”.
Il programma dell’iniziativa è il seguente:
 


FESTA DELLA BIODIVERSITA’
11 DICEMBRE 2010
PIAZZA DEL MERCATO - SINISCOLA




18.00 Seminario “Agricoltura sostenibile, valorizzazione degli elementi della biodiversità e multifunzionalità delle aziende agricole”. A cura di LAORE. Aula consiliare del Comune di Siniscola. All’incontro sono invitati a partecipare tutti i cittadini e in particolare gli appartenenti al mondo agropastorale e delle strutture ricettive, infatti le tematiche trattate li riguardano direttamente.

18.00         Spettacolo di Strada - Salvatore Mereu;

19.00         Degustazione di prodotti tipici - Leva ’65 Delle Grazie.
                  Melodie Natalizie

18 - 20.30 Esposizione dei produttori Siniscolesi e dei Paesi dei CEAS (Fonni, Lula, Dorgali, Bitti) partner del progetto.
                        Esposizione di artigiani locali.

21.00       Concerto NO COMMENT

Inoltre la mattina dell’11 gli studenti delle scuole elementari sono stati invitati allo spettacolo teatrale della compagnia BOCCHETEATRO, che si terrà nel Salone Papa Giovanni. La rappresentazione dal titolo “SORICHITTA” è uno spettacolo che nasce per sensibilizzare i bambini al consumo dei prodotti tipici della nostra terra: sos culurjones, sos malloreddos, sos macarones de busa, su casu berbechinu , il miele e l’olio sardi ecc. , contro un sempre più crescente abuso di merendine, patatine e quant’ altro di industriale e poco sano che impera nei nostri supermercati e centri commerciali. La storia dei sapori, dei profumi, dei colori degli alimenti sardi passa attraverso i personaggi della storia: la protagonista, una topolina massaia dal nome di Sorichitta interpretata dall’attrice Monica Corimbi, e dai suoi amici: il corvo Piticò, Zoseppeddu il porcospino e il gatto ladrone Fantagatto, insieme alle bellissime musiche originali di Stefano Ferrari.  Lo spettacolo non manca di dare ai bambini messaggi di solidarietà e regole comportamentali generali.

La manifestazione è inserita all’interno di un progetto articolato e condiviso che vede coinvolgere i partners individuati: Provincia di Nuoro, Comune di Posada, i CEAS della rete INFEA della Provincia di Nuoro, il mondo della scuola e gli operatori del settore agricolo, per l’affermazione della qualità delle produzioni tipiche locali elevando a valore il concetto di Biodiversità Alimentare ed incentivando questo tipo di consumi.
Fra le altre azioni, nell’ITCG “Luigi Oggiano” il CEAS sta portando avanti un progetto per la creazione della “Guida al territorio di Siniscola” in cui sì da particolare risalto alle biodiversità del territorio, ma vuole essere uno strumento per la promozione del territorio con particolare riguardo all’eco-turismo.

giovedì 2 dicembre 2010

FESTA DELLA BIODIVERSITA'


Comune di Siniscola, Assessorato all'Ambiente

con il

Centro di Educazione Ambientale Santa Lucia di Siniscola

organizza



FESTA DELLA BIODIVERSITA’
11 DICEMBRE 2010
PIAZZA DEL MERCATO - SINISCOLA



Programma:

18.00 Seminario “Agricoltura sostenibile, valorizzazione degli elementi della biodiversità e multifunzionalità delle aziende agricole”. A cura di LAORE. Aula consiliare del Comune di Siniscola.

18.00 Spettacolo di Strada - Salvatore Mereu;

19.00 Degustazione di prodotti tipici - Leva ’65 Delle Grazie.
Melodie Natalizie

18 - 20.30 Esposizione dei produttori Siniscolesi e dei Paesi dei CEAS partner del progetto.
Esposizione di artigiani locali.

21.00 Concerto NO COMMENT